Ristrutturare

 La casa è un bene prezioso che richiede competenze tecniche precise, ma è anche una questione di fiducia. Noi di Bisi serviamo la Liguria da 80 anni e siamo sempre qui, nella stessa sede, a disposizione dei nostri clienti.

Perchè affidarsi a noi

Un tempo, quando si doveva ristrutturare casa o ampliare/ modificare parte di essa, ci si rivolgeva prima all'architetto poi, via via, a varie figure professionali indipendenti l'una dall'altra: prima per muratura ed impianti e poi, a lavori ultimati, ad un arredatore e/o mobilificio per le finiture degli interni.  Oggigiorno, a causa di normative più stringenti e fabbisogni più evoluti, ristrutturare richiede la costante implementazione di nuove tecnologie disponibili, sia per abbattere al meglio l'inquinamento ed i consumi, riducendo le spese fisse, che per accontentare chi desidera possedere una casa ricca di tecnologia e/o di "tecnologia intelligente" (smart home).
Per ottimizzare le varie fasi della ristrutturazione occorre coordinare un crescente numero di professionalità, confrontarsi con tutti e risponderne al committente, ma talvolta chi offre questo servizio non se ne assume la responsabilità e dispone di competenze solo virtuali, insufficienti per garantire la qualità del lavoro svolto. Noi di Bisi Arredamenti, grazie all'esperienza (ormai ottuagenaria) e grazie alla rete di professionisti che collabora con noi, offriamo un servizio a tutto tondo, dal rilievo misure alla progettazione, dalla gestione delle pratiche necessarie per ottenere sgravi fiscali e permessi fino al montaggio del Vostro arredamento, seguendo passo passo tutte le operazioni necessarie alla realizzazione del concetto di ristrutturazione "chiavi in mano",  che è ormai da anni uno standard del settore d'arredamento di interni.  In 80 anni di attività ci siamo scontrati con problematiche strutturali di ogni genere, talvolta gravi al punto da svalutare gli ambienti invece di valorizzarli.  
Nell'antico bisogna giustamente adattarsi a ciò che era stato progettato in epoche remote per altri stili di vita, ed è una piacevole sfida ricavare da mura storiche un ambiente armonioso ed efficiente. Ma, purtroppo, ci capita troppo spesso di doverci "arrabattare" anche nel nuovo: che spreco! Col senno di poi, sarebbero bastati piccoli accorgimenti per ottenere un risultato migliore. Ad esempio: con pochi centimetri in più la parete avrebbe potuto ospitare un armadio a sei ante (non cinque e tre quarti); nel sottoscala, alzandone di poco la struttura e posizionandola in modo leggermente diverso, ci sarebbe stato lo spazio per un comodo ripostiglio.  E ancora: scegliendo l'arredo cucina dall'inizio, tutto sarebbe stato predisposto in funzione di esso e piastrelle/pavimenti/infissi avrebbero potuto essere realizzati in abbinamento perfetto.
Oltre a questi esempi di più facile comprensione, occorrerebbe dedicare paginate intere ad argomenti più tecnici, ma qui eviteremo di riferirci ai capitoli soppalco, sottotetto, mansarda e cantine, eviteremo anche tutte le questioni energetiche, idrauliche, elettriche, termiche e termoelettriche. Preferiamo rinviare questi approfondimenti ad una vostra visita presso di noi, per meglio entrare nello specifico della vostra situazione personale. 
Non possiamo invece rinunciare ad un accenno a problemi ben più gravi, quelli riguardanti i costi e la responsabilità della gestione lavori.
Chi per una ristrutturazione incarica vari professionisti, sa quando inizia a pagare ma non quando finirà.
Egli dovrà inoltre farsi carico dell'organizzazione e gestione delle varie tappe lavorative. Il frazionamento degli incarichi rende la ristrutturazione complessa ed imprevedibile, perchè ogni professionista è abituato a gestire il lavoro in modo diverso e pertanto le prestazioni, che andrebbero controllate singolarmente, non sempre assicurano le necessarie garanzie.
Incaricare vari professionisti, con metodiche di lavoro differenti, porta lungaggini e diatribe, ma soprattutto lascia in sospeso l'annoso problema del conferimento della responsabilità a lavoro finito. Maggiore è il numero di persone coinvolte in una ristrutturazione, più è difficile attribuire la responsabilità di eventuali errori. È sempre "colpa di qualcun'altro".

Ristrutturare risparmiando

In tanti anni di lavoro ne abbiamo sentite di tutti i colori.
E, soprattutto, abbiamo potuto fare confronti tra i nostri prezzi e quanto avevano speso per le ristrutturazioni i clienti che ci consultavano unicamente per richieste d'arredo. Il risparmio garantito a chi si affida a noi per un progetto completo (progettazione-ristrutturazione-arredamento), varia da un minimo del 20% ad un massimo del 45% sulla spesa totale, calcolatrice alla mano.
Inoltre, se per l'arredo si scegliessero solo modelli da esposizione, si potrà arrivare ad ottenere un risparmio del 60% sul totale.
L'intero percorso di realizzazione è garantito da noi con grande responsabilità, in quanto vostro unico referente.
I nostri servizi si estendono nel tempo: garantiamo massima reperibilità e cura nell'assistenza degli anni successivi (per eventuali completamenti e/o sostituzioni).

Novità!
Bonus Mobili verso la proroga al 2021!
La Legge di Bilancio 2021, che dovrà essere approvata dal Parlamento entro fine anno per poi entrare in vigore dal 1°gennaio 2021, proroga anche il Bonus Ristrutturazione, l’Ecobonus ed il Bonus mobili ed elettrodomestici. Dunque, chi intenda fruire del Bonus Mobili potrà ancora richiederlo, ottenendo una detrazione d’imposta pari al 50% fino a un tetto di spesa di 10 mila euro per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A, destinati a immobili oggetto di ristrutturazione agevolata. Il Bonus Mobili 2021 riguarderà acquisti effettuati da chi ha iniziato una ristrutturazione nel 2020. Scopri di più sulle agevolazioni dei Bonus 2021